Incidente stradale a Milano: pedone investito

Imbattersi in un incidente stradale a Milano è cosa frequente, ma può diventare molto spiacevole nel caso in cui si sia coinvolti in prima persona. Vediamo come muoversi quando ci si trova di fronte a questo scenario e che risarcimento o rimborso da parte dell’assicurazione è rpevisto soprattutto qualora vi fosse un pedone investito.

Non sempre avviene il risarcimento danni per il pedone investito

Il pedone investito ha quasi sempre diritto ad un risarcimento danni, indipendentemente dalla gravità del fatto. Infatti è sul conducente del veicolo che incombe la presunzione di responsabilità. Vi è una sola condizione in cui ciò non avviene, ovvero quando il conducente stesso riesce a provare di aver fatto tutto il possibile per evitare l’incidente stradale a Milano. In tal caso potrebbe anche scatterebbe il concorso di colpa. Questo avverrebbe ad esempio se il pedone ha attraversato con la luce semaforica spenta, al di fuori delle strisce pedonali senza dare la precedenza ai veicoli che sopraggiungono oppure in un punto pericoloso o dove vietato.

RICHIEDI SUBITO LA NOSTRA CONSULENZA E OTTIENI IL MIGLIOR RISARCIMENTO

Come fare se si è il guidatore in caso di incidente con pedone

Nel caso in cui si sia il guidatore e si abbia un incidente stradale a Milano è fondamentale far intervenire i sanitari per la somministrazione dei primi soccorsi. Se non ci si attiva in tal senso si verrà infatti incriminati per omissione di soccorso. È molto importante inoltre non far muovere la persona investita per nessun motivo perché si rischia di cagionargli ulteriori danni fisici. È consigliabile poi far intervenire sul posto le autorità di pubblica sicurezza, affinché predispongano un verbale dell’accaduto.

Cosa fare se si è vittima di un incidente con un’auto

Se si è stati vittima di un infortunio per incidente stradale, invece, occorre subito denunciare l’accaduto per poter accedere alla diaria giornaliera per incidente stradale. Questa procedura scatta nel momento in cui si hanno dei giorni di prognosi clinici da trascorrere in ospedale. Si tratta di una somma, in base a quanto previsto dalle diverse assicurazioni, che sarà corrisposta per ogni giorno di ricovero.

Cos’è il risarcimento danni terzo trasportato

Quando si parla di terzo trasportato si intende un soggetto che si trova su un veicolo condotto da un’altra persona. Come ottenere il risarcimento dall’assicurazione per l’incidente a questo punto? Si può rivolgersi direttamente alla compagnia del responsabile civile e agire nei confronti dell’assicurazione del veicolo su cui viaggiava. La procedura da seguire per ottenere il risarcimento per l’infortunio durante un incidente stradale è la medesima di quella prevista per il risarcimento ordinario dall’articolo 148. Studio9 saprà guidarvi passo dopo passo in ognuna di queste situazioni.

Sinistri multipli – risarcimento diretto

E in caso di sinistri multipli con più di due auto coinvolte? Se non siamo in presenza di feriti o le lesioni fisiche sono giudicate non gravi, si applica il risarcimento diretto. Ma a chi chiederlo? Se una sola è responsabile dell’evento, gli altri danneggiati potranno richiedere il risarcimento alla propria compagnia. Nel caso in cui i “colpevoli” dell’urto siano almeno due o più, non scatta più l’indennizzo diretto, ma la richiesta di rimborso andrà presentata alla compagnia del diretto responsabile.

RICHIEDI SUBITO LA NOSTRA CONSULENZA E OTTIENI IL MIGLIOR RISARCIMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *